Convalescenza e complicazioni Laser Miopia

Convalescenza post operazione Laser Miopia

In genere è raccomandato un periodo di riposo di almeno 2 giorni. Dipende molto dal tipo di intervento a cui ci si è sottoposti.  Nel caso di PRK il Dott. Badalà consiglia 4 -5 giorni di riposoe solitamente esegue l’intervento laser miopia a Milano e Catania il giovedi in modo da favorire il riposo con la tranquillità del weekend.Con la Femto LASIK invece di solito bastano 48 ore per ritornare ad una vita pressoché normale. Per quanto riguarda le normali attività quotidiane non ci sono particolari restrizioni, occorre ricordare che è severamente controindicato sfregare l’occhio o toccarlo con le mani sporche.

  • Si può tornare in piscina o al mare,dopo 1 mese con gli occhialini protettivi.
  • Si puo riprendere a guidare l’automobile non appena la cornea si è rimarginata si ha già una vista sufficiente per soddisfare i requisiti visivi per la guida, ma ciò dipende anche dall’entità di miopia che si corregge, per cui è meglio sarà lo stesso oculista che indicherà quando è giunto il momento.

Non è infrequente una maggiore stanchezza visiva, soprattutto alla lettura, durante i primi mesi di adeguamento dell’occhio alla nuova modalità di messa a fuoco.

Complicazioni Intervento Laser Miopia

Le complicanze dopo questo tipo di intervento sono molto rare con i Laser di ultima generazione.

E’ fondamentale inoltre eseguire tutti gli esami pre-operatori disponibili, quali topografia e tomografia della cornea, pachimetria corneale, pupillometria ed in certi casi anche la aberrometria. Questi esami permettono di capire quali sono i candidati ottimali a questo tipo di intervento e quali invece presentano un rischio più alto di complicanze ed in questo caso occorre optare per un altro tipo di intervento oppure rinunciare.

Le complicanze più frequenti (comunque estremamente rare) sono riconducibili ad una incompleta correzione della miopia, se cosi fosse si può re-intervenire con il laser per la miopia oppure si possono portare nuovamente occhiali o lenti a contatto.

Una complicanza più grave dell’intervento laser miopia è l’infezione per cui è necessario adottare norme di buon igiene nei primi giorni dopo l’intervento ed utilizzare colliri antibiotici secondo la prescrizione medica. Nel singolo caso possono presentarsi poi dei rischi specifici che l’oculista illustrerà caso per caso.

Sebastiana Finocchiaro, Catania

Votazione: Eccellente
Avevo grossi problemi visivi a causa della cataratta e di un'elevata miopia (-20) con astigmatismo (-2.0) in entrambi gli occhi. Così un anno fa mi sono sottoposta all'intervento di sostituzione del cristallino e di imp... Continua a leggere la testimonianzaianto di lente intraoculare.
Spesso non riconoscevo neanche a poca distanza i volti delle persone che incontravo e neanche le lenti a contatto riuscivano a migliorare la mia visione (le portavo tutto il giorno ma mi davano notevole fastidio agli occhi).

Ora vedo benissimo senza occhiali. Solo per leggere da vicino ho bisogno delle lenti, ma solo per i caratteri minuscoli. Da lontano vedo i dieci decimi e guido tranquillamente anche di notte.

Certo, prima dell'intervento avevo tanta ansia; ma con una leggera sedazione sono riuscita a collaborare, fissando la luce che il Dottore mi suggeriva di guardare durante l'intervento. Sono stata assistita bene in tutte le fasi dell'intervento. Dopo dieci minuti circa mi sono rimessa in piedi e già da subito dall'occhio operato vedevo senza lenti.

Sono stata operata prima all'occhio destro e poi, dopo due giorni all'occhio sinistro.
Prima di riprendermi del tutto ho osservato un breve periodo di riposo, ho seguito scrupolosamente la cura con colliri e ho indossato di notte una conchiglia protettiva.

Per me è iniziata una nuova vita: non devo più portare quei pesantissimi occhiali o le fastidiosissime lenti a contatto, che hanno bisogno di accurata manutenzione.
Certamente non è facile rimanere vigili e collaborare durante l'intervento, ma aiuta tanto la sicurezza di essere operati da mani esperte.