Cataratta e Maculopatia

La maculopatia causa una riduzione della visione centrale rendendo difficoltoso guidare, leggere e riconoscere i volti. La maculopatia interessa spesso persone di eta avanzata e quindi si associa di frequente  a cataratta.

In presenza di maculopatia e cataratta insieme è opportuno prima curare la maculopatia e poi la cataratta perche la vista che si perde per colpa della maculopatia è difficile da riacquistare quella che si perde per la cataratta si riacquista dopo l’intervento.

4231_LEHP_iolAMD_2145

Esistono oggi lenti intraoculari dedicate a chi soffre di maculopatia avanzata e cataratta che permettono di migliorare la vista anche in modo significativo ingrandendo l’immagine e spostandola sulla parte di retina sana.

Nella Maculopatia infatti la parte centrale della retina chiamata macula è malata ma la parte circostante di retina è sana. Spostando l’immagine sulla retina sana con queste lenti intraoculari la vista migliora.

L’ultima novità per curare la maculopatia e la cataratta è la nuova lente intraoculare chiamata iolAMD, consiste di due lenti intraoculari che vengono posizionate nell’occhio durante un normale intervento di cataratta.

4231_LEHP_iolAMD_2415Queste lenti dalla geometria sofisticata si comportano come un telescopio galileiano che ingrandisce l’immagine di 1.3 X e la sposta su una parte di retina sana che comincia cosi a svolgere le funzioni prima svolte dalla macula. A seconda del grado di severità della malattia il paziente può anche ricominciare a leggere e a guidare dopo questo intervento.

Questo intervento per curare la maculopatia e la cataratta insieme è paragonabile ad un normale intervento di cataratta, dura circa 10 minuti e si esegue con anestesia topica utilizzando solo un collirio come anestetico.

Il Dott. Badala ha contribuito allo sviluppo di questa lente ed è il primo chirurgo italiano ad averla utilizzata. A settembre 2014 in occasione del Congresso Europeo di chirurgia della Cataratta (ESCRS) ha presentato i primi dati di utilizzo di questa tecnologia.

Marco Scola, Milano

Votazione: Eccellente
Dalla paura alla gioia!
Mi è stata diagnosticata una cataratta, ma il mio più grande desiderio era quello di poter correggere anche la mia grave miopia e la paura mi aveva sempre bloccato.
Dopo una accurata rice... Continua a leggere la testimonianza class="testimonianza_trim">rca ho fissato una visita con il Dott. Badalà e subito ho capito che ero sulla strada giusta. Con un solo intervento il dottore mi ha liberato dalla cataratta, dalla miopia (di oltre 20 diottrie) e dall'astigmatismo (di circa 3 diottrie)

L'intervento si è svolto in sala operatoria, avevo il camice, gli elettrodi per il monitoraggio e avendo io scelto l'anestesia locale per non vedere o sentire nulla, mi è stata praticata un'iniezione vicino all'occhio.

Dopo solo sei ore dall'intervento togliendo il bendaggio avevo notato già un miglioramento nella vista. Per sicurezza ho dormito con una conchiglia di protezione sull'occhio.
Il giorno seguente ho fatto la visita di controllo e visto l'esito positivo ho fissato dopo 10 giorni l'intervento all'altro occhio.

A solo 1 mese da entrambi gli interventi ho avuto la grande gioia di poter vedere dieci decimi per la prima volta nella mia vita.
La mia vita è cambiata completamente e sono molto soddisfatto del risultato ottenuto.