Cataratta e Maculopatia

La maculopatia causa una riduzione della visione centrale rendendo difficoltoso guidare, leggere e riconoscere i volti.

La maculopatia interessa spesso persone di eta avanzata e quindi si associa di frequente  a cataratta.

In presenza di maculopatia e cataratta insieme è opportuno prima curare la maculopatia e poi la cataratta. La vista che si perde per colpa della maculopatia è difficile da riacquistare quella che si perde per la cataratta si riacquista dopo l’intervento.

4231_LEHP_iolAMD_2145

Esistono oggi lenti intraoculari dedicate a chi soffre di maculopatia avanzata e cataratta. Esse permettono di migliorare la vista anche in modo significativo ingrandendo l’immagine e spostandola sulla parte di retina sana.

Nella Maculopatia infatti la parte centrale della retina chiamata macula è malata ma la parte circostante di retina è sana. Spostando l’immagine sulla retina sana con queste lenti intraoculari la vista migliora.

L’ultima novità per curare la maculopatia e la cataratta è la nuova lente intraoculare chiamata iolAMD, consiste di due lenti intraoculari che vengono posizionate nell’occhio durante un normale intervento di cataratta.

4231_LEHP_iolAMD_2415Queste lenti dalla geometria sofisticata si comportano come un telescopio galileiano che ingrandisce l’immagine di 1.3 X e la sposta su una parte di retina sana che comincia cosi a svolgere le funzioni prima svolte dalla macula. A seconda del grado di severità della malattia il paziente può anche ricominciare a leggere e a guidare dopo questo intervento.

Questo intervento per curare la maculopatia e la cataratta insieme è paragonabile ad un normale intervento di cataratta. Dura circa 10 minuti e si esegue con anestesia topica utilizzando solo un collirio come anestetico.

Il Dott. Badala ha contribuito allo sviluppo di questa lente ed è il primo chirurgo italiano ad averla utilizzata. A settembre 2014 in occasione del Congresso Europeo di chirurgia della Cataratta (ESCRS) ha presentato i primi dati di utilizzo di questa tecnologia.

Giovannina Cristiano, Lamezia Terme (Cz)

Votazione: Eccellente
A causa dei miei problemi visivi (cataratta,miopia, presbiopia e astigmatismo) avevo perso autonomia nello svolgere semplici attività quotidiane come guidare la macchin... Continua a leggere la testimonianzaa, leggere, camminare.

Avuto il contatto del Dott. Badala’ ho fissato una visita preliminare.

Il Dott. Badala’ ha risposto in modo esauriente e chiaro alle domande sulle mie esigenze e priorità; volevo vedere nuovamente, non essere avvolta dal buio notturno e accecata dal riverbero diurno. Mi disse che era possibile con un intervento di cataratta e inserimento di lente multifocale torica.

Ho affrontato l’intervento con ottimismo e fiducia.

L’equipe che mi ha seguita e preparata è stata efficiente e professionale, l’ambiente sereno e funzionale.

L’intervento è stato breve. Non ho sentito alcun dolore e mi sono alzata dal lettino con una sensazione di leggerezza ed ho subito visto.

Sono soddisfatta: ho ripreso la mia libertà di azione.

Guarda il video con la testimonianza della Sig.ra Giovannina Cristiano