Intervento di Glaucoma mini-invasivo

Procedure dell’intervento di Glaucoma agli occhi

L’intervento Laser del glaucoma più innovativo è senza dubbio la Trabeculopastica Laser Selettiva nota come SLT disponibile dagli ultimi 5 anni circa ma ancora sottoutilizzata in Italia.

Il Dott Badala esegue questo intervento laser per glaucoma a Milano e Catania. Il Laser per curare il glaucoma può essere impiegato in vario modo, per scongiurare  il glaucoma acuto attraverso l’esecuzione di una iridectomia mediante Laser Yag oppure nel glaucoma cronico attraverso l’intervento laser di trabeculoplastica.

L’intervento laser per glaucoma chiamato trabeculoplastica si propone di facilitare la fuoriuscita dell’umore acqueo dall’interno dell’occhio e in questo modo di ridurre la pressione dell’occhio. Storicamente veniva eseguita la Trabeculoplastica Argon Laser nota anche come ALT.

Oggi questa metodica è superata dalla Trabeculoplastica Laser Selettiva o SLT che è meno invasiva, più efficace e ha meno rischi. Esiste poi la possibilità di eseguire una terapia laser del glaucoma mediante argon laser pupilloplastica in casi selezionati di glaucoma ad angolo stretto.

La chirurgia del glaucoma è indicata quando nonostante la terapia del glaucoma con farmaci o l’intervento laser del glaucoma la pressione rimane elevata è si osserva un danno progressivo del nervo ottico. In questi casi si instaura una terapia chirurgica del glaucoma che in una prima fase potrebbe essere mini invasiva con un intervento chirurgico per glaucoma come il TRABECTOME  o mediante i moderni stent miniaturizzati per la chirurgia del glaucoma (Ex-PRESS, Glaukosetc) .

Il dott Badalà è il primo italiano ad aver eseguito la chirurgia del glaucoma con Trabectome nel 2007 e ha una larga esperienza con questa tecnica che si propone di eliminare l’ostacolo alla fuoriuscita dell’umore acqueo dall’occhio eliminando il trabecolato con un approccio ab interno.

I mini stent nella chirurgia del glaucoma hanno il vantaggio di aver meno complicazioni rispetto alla chirurgia maggiore del glaucoma. Tuttavia spesso la loro efficacia è minore rispetto all’intervento chirurgico per glaucoma standard che è la Trabeculectomia (schematizzata del disegno) L’intervento di Trabeculectomia (intervento filtrante) ha lo scopo di creare una via di scarico efficiente e alternativa a quelle malate, mettendo in relazione lo spazio compreso fra l’iride e la cornea e quello situato sotto una membrana detta “congiuntiva”, che riveste il globo oculare. L’intervento deve essere praticato da un chirurgo esperto, in ambiente idoneo, con personale qualificato.

Si esegue una anestesia locale e dopo l’intervento l’occhio viene bendato e applicati colliri per alcuni giorni. La chirurgia del glaucoma con questa metodica è efficace ma può presentare complicanze se non eseguita da mani esperte e con grande esperienza.

Quando anche la Trabeculectomia fallisce il passo successivo nella chirurgia del glaucoma è rappresentato dalla chirurgia con impianti drenanti come la valvola di Ahmed oppure lo shunt di Molteno oppure ancora l’impianto di Baerveldt che permetto attraverso l’immissione nell’occhio di un tubicino di scarico di mantenere la pressione oculare a livelli accettabili.

Quando sospendere i colliri per Glaucoma

Assai spesso soprattutto dopo qualche anno che si instillano i colliri per il glaucoma possono creare fastidi. Occorre segnalare tempestivamente i fastidi al proprio centro glaucoma.Oggi infatti si può provvedere a sospendere la terapia grazie alla esecuzione di un trattamento laser mini invasivo chiamato SLT o Trabeculopastica Laser Selettiva. Questo trattamento è indicato nei casi in cui la terapia farmacologica cominci a interferire con la qualità di vita del paziente

Novità per gli occhi nella cura del Glaucoma

Le novità nella terapia del glaucoma sono: i nuovi farmaci come il tafluprost, la nuova terapia laser del glaucoma chiamata trabeculoplastica laser selettiva, il nuovo intervento chirurgico di glaucoma con tecnica mini invasiva grazie al Trabectome o agli Stent miniaturizzati tipo glaukos o Ex-PRESS.Sono in fase di ricerca applicazioni del NGF (Nerve Grow Factor) per la rigenerazione del nervo ottico nel glaucoma.

L’intervento nel glaucoma è indicato quando nonostante la terapia del glaucoma con farmaci o l’intervento laser del glaucoma la pressione rimane elevata è si osserva un danno progressivo del nervo ottico. In questi casi si instaura una terapia chirurgica del glaucoma che in una prima fase potrebbe essere mini invasiva con un intervento chirurgico per glaucoma come il TRABECTOME  o mediante i moderni stent miniaturizzati per la chirurgia del glaucoma (Ex-PRESS, Glaukos etc) .

Il TRABECTOME permette di rimuovere il maggior ostacolo al deflusso dell’umore acqueo rappresentato dal trabecolato, pur mantenendo l’integrità anatomica del bulbo oculare senza la creazione di una nuova comunicazione tra interno ed esterno dell’occhio  Il dott Badalà è il primo italiano ad aver eseguito la chirurgia del glaucoma con Trabectome nel 2007 e ha una larga esperienza con questa tecnica che si propone di eliminare l’ostacolo alla fuoriuscita dell’umore acqueo dall’occhio eliminando il trabecolato con un approccio ab interno.

La chirurgia del glaucoma mini invasiva ha il vantaggio di aver meno complicazioni rispetto alla chirurgia maggiore del glaucoma. Tuttavia spesso la sua efficacia è minore rispetto all’intervento chirurgico per glaucoma standard che è la Trabeculectomia

Giannini Tiziana, Catanzaro

Votazione: Eccellente
Ho 54 anni e da circa 20 curo il glaucoma con colliri.
Tre mesi fa su consiglio del Dott. Badala’ mi sono sottoposta ad un nuovo tipo di intervento laser detto SLT (Trabeculoplastica Laser Selettiva), nonostante abbia... Continua a leggere la testimonianza sempre avuto molta paura a farmi toccare gli occhi.
Non ho accusato alcun fastidio né durante, né dopo il trattamento Laser che ho fatto ad entrambi gli occhi insieme ed è durato circa 5 minuti. Mi sono sentita sollevata dopo, perché avevo un po' timore.

Prima del Laser la mia pressione oculare era 24/23 con diversi colliri, adesso due mesi dopo è 16/15 senza i colliri che mettevo prima e che mi davano molto fastidio.

Sono molto contenta del risultato ottenuto.