Maculopatia: convenzioni per interventi e laser agli occhi

Intervento di Maculopatia in convenzione

I diversi tipi di intervento per curare la Maculopatia possono essere eseguiti in convenzione con le principali Assicurazioni, Fondi Integrativi, Fondi Sanitari.

Alcune assicurazioni prevedono il pagamento diretto della prestazione medica senza alcun onere per il proprio assistito, altre prevedono un’ assistenza indiretta. In questo caso il paziente viene rimborsato dopo presentazione delle fatture per le prestazioni ricevute. Ogni assicurazione ha un suo tariffario prezzi e rimborsi.

Siamo convenzionati con le seguenti assicurazioni:

Intervento di Maculopatia tramite ASL

Alcuni tipi di intervento per Maculopatia possono essere eseguiti tramite Servizio Sanitario Nazionale (SSN) o ASL (azienda sanitaria locale) cioè senza nessun onere da parte del paziente presso diversi ospedali e cliniche convenzionate.

Le iniezioni con farmaci intravitreali ad oggi eseguibili mediante SNN variano da regione a regione.  In regione Lombardia è possibile essere trattati con Lucentis e il nuovo farmaco Eylea mediante SSN.

I nuovi farmaci per la cura delle maculopatie di solito non sono rimborsati dal SSN per i primi mesi dalla loro introduzione. Questo per esempio il caso dell’ Iluvien il nuovo farmaco per la cura della retinopatia diabetica che attualmente non viene rimborsato dal SSN.

Nella cura delle maculopatie, è fondamentale essere tempestivi nel trattamento. In alcune strutture ospedaliere ci possono essere lunghi tempi di attesa allora può essere consigliabile guardarsi in giro e cercare un’altra struttura che possa eseguire un trattamento in tempi più brevi.

Inoltre siccome spesso sono necessarie multiple iniezioni intravitreali conviene ove possibile già programmare le successive per non ritrovarsi ad attendere troppo tempo tra una iniezione intravitreale e la succesiva.

Alcuni tipi di intervento per la cura della maculopatia come l’impianto di lenti intraoculari specifiche per la maculopatia (iolAMD per esempio)  non sono ad oggi rimborsati dal SSN.

Giuseppe Grasso, Catania

Votazione: Eccellente
Problema: Maculopatia
Soluzione: Vitrectomia
Dopo aver consultato diversi medici, l'anno scorso mi sono rivolto al Dott. Badalà perché avvertivo dei disturbi agli occhi. Già dal primo sguardo il Dott. Badalà si accorse che c'era qualcosa di strano nel mio occhi... Continua a leggere la testimonianzao destro e, dopo una visita accurata e l'esame OCT, mi conferma la presenza di un buco sulla retina, di cui nessun altro medico fino ad ora si era accorto e mi prospetta un intervento di vitrectomia.
Dopo aver consultato altri medici che, pur avendo confermato la diagnosi, mi suggerivano di aspettare, ho deciso, per la fiducia che mi aveva ispirato durante la visita, di affidarmi al Dott. Badalà.

Ho eseguito l'intervento di vitrectomia in anestesia locale circa cinque mesi fa. L'intervento è andato bene e la mia vista è molto migliorata e non vedo più le immagini distorte.

La cosa che mi ha colpito di più è che all'inizio ero talmente abituato a non vedere bene che nemmeno me ne accorgevo, tant'è che mi ero rivolto al Dott. Badalà per il bruciore agli occhi. Grazie alla serietà e precisione del Dott. Badalà oggi mi accorgo di vedere molto meglio.