Convalescenza e complicazioni intervento Maculopatia

Convalescenza post intervento di Maculopatia

La convalescenza dopo il trattamento Laser per maculopatia è estremamente rapida con i pazienti che riprendono le normali attività già nell’arco di 24 ore. Per osservare i benefici del trattamento laser occorre invece un tempo più lungo che va da qualche settimana a qualche mese (1-3).

Con le iniezioni intravitreali (Avastin, Lucentis, Eylea, Ozurdex, Iluvien etc.) per la cura della maculopatia essudativa si ha per qualche ora un leggero fastidio come un senso di sabbiolina nell’occhio che dura per circa 12 ore. Per un miglioramento della vista dopo questa cura della maculopatia occorre attendere solitamente 3-4 settimane.

Per la cura delle maculopatie mediante Vitrectomia come nel caso di Pucker maculare o Foro maculare il recupero visivo avviene dopo qualche mese dall’intervento, e l’intervallo di tempo e tanto più lungo quanto maggiore è stata la durata della malattia.

Nel caso di interventi di impianto di lenti intraoculari come la IolAMD per la cura della maculopatia secca e umida il paziente di solito accusa un leggero senso di sabbia nell’occhio per 5-8 ore dopo l’intervento e già dal giorno seguente può riprendere le sue normali attività. Di solito occorre che vengano operati entrambi gli occhi per avere il massimo beneficio. Inoltre occorre attendere di solito circa un mese prima che il paziente riesca a trarre il massimo vantaggio da questo tipo di intervento.

Complicazioni post intervento di Maculopatia

La complicazione più grave dopo la terapia della maculopatia con iniezioni intravitreali è l’infezione.

Questa complicanza estremamente rara può essere molto grave e quindi è assolutamente necessario eseguire le istruzioni postoperatorie con grande cura ed evitare di frequentare ambienti sporchi per i primi sette giorni dopo l’intervento.

In presenza di occhio rosso o irritato occorre contattare subito il proprio oculista.

Giuseppe Grasso, Catania

Votazione: Eccellente
Problema: Maculopatia
Soluzione: Vitrectomia
Dopo aver consultato diversi medici, l'anno scorso mi sono rivolto al Dott. Badalà perché avvertivo dei disturbi agli occhi. Già dal primo sguardo il Dott. Badalà si accorse che c'era qualcosa di strano nel mio occhi... Continua a leggere la testimonianzao destro e, dopo una visita accurata e l'esame OCT, mi conferma la presenza di un buco sulla retina, di cui nessun altro medico fino ad ora si era accorto e mi prospetta un intervento di vitrectomia.
Dopo aver consultato altri medici che, pur avendo confermato la diagnosi, mi suggerivano di aspettare, ho deciso, per la fiducia che mi aveva ispirato durante la visita, di affidarmi al Dott. Badalà.

Ho eseguito l'intervento di vitrectomia in anestesia locale circa cinque mesi fa. L'intervento è andato bene e la mia vista è molto migliorata e non vedo più le immagini distorte.

La cosa che mi ha colpito di più è che all'inizio ero talmente abituato a non vedere bene che nemmeno me ne accorgevo, tant'è che mi ero rivolto al Dott. Badalà per il bruciore agli occhi. Grazie alla serietà e precisione del Dott. Badalà oggi mi accorgo di vedere molto meglio.