Cornea Guttata

La cornea guttata è una malattia della cornea spesso familiare in cui la cornea perde la sua trasparenza con il tempo. Solitamente più componenti di una famiglia presentano questa patologia. Nella cornea guttata lo strato interno della cornea chiamato endotelio è rovinato come se fosse stato martellato e si osservano aree di endotelio sano e aree rovinate.

Nella cornea guttata i sintomi si manifestano di solito nell’età adulta quando ci si accorge di una variabilità della vista di solito peggiore al risveglio e migliore la sera, altri sintomi della cornea guttata possono essere un fastidio e visione di aloni intorno alle luci, in fase avanzata si puo anche avere senso di corpo estraneo o dolore.

L’endotelio rovinato fa si che la cornea non sia più impermeabile. Cosi nella cornea guttata la cornea aumenta di spessore perche si riempie di acqua che viene dall’interno dell’occhio. Si puo assistere anche alla formazione di bolle sulla cornea (cheratopatia bollosa). Utile l’esecuzione di una pachimetria corneale cioe della misurazione dello spessore della cornea per monitorare lo stato della cornea guttata e dell’edema della cornea.

All’inizio si puo trattare con una terapia medica con agenti iperosmotici che tirano via l’acqua in eccesso dalla cornea e permettono di migliorare la vista anche se solo transitoriamente.

Piu avanti è utile la sostituzione dell’endotelio rovinato mediante un trapianto di endotelio corneale con la tecnica DMEK o DSAEK.

Valentina Moncada, Siracusa

Votazione: Eccellente
Ho eseguito diversi interventi per correggere una miopia molto elevata (impianto di lente fachica, laser ad eccimeri ed intervento di cataratta), successivamente mi venne diagnosticato un edema della cornea e venni opera... Continua a leggere la testimonianzata di trapianto di cornea DSAEK a Messina.
Il problema sembrava risolto, ma a distanza di un anno la cornea trapiantata non funzionava più e persi totalmente la vista all'occhio operato.
Non sapendo più come fare, cerco su internet e trovo informazioni sulle tecniche innovative del Dott. Badala'; lette recensioni di pazienti e ascoltato consigli di oculisti della mia zona, decido di fissare una visita a Catania.

Il Dott. Badala’ mi conferma un nuovo edema della cornea, dovuto al fatto che la cornea trapiantata con la DSAEK non funzionava più, e mi consiglia un secondo trapianto di cornea stavolta con la nuova tecnica DMEK.

Speranzosa di risolvere il problema, ho accettato di fare l’intervento e già dopo 15 giorni riesco a vedere bene!

Sono passati adesso circa sei mesi e col passare del tempo la vista migliora sempre più. Grazie mille al Dott. Badala' che mi continua a seguire con grande professionalità!