Abrasione della Cornea - Cornea Graffiata

La cornea graffiata o abrasione corneale consiste nella perdita dello strato superficiale della cornea chiamato epitelio. Si puo’ osservare dopo un trauma come una ditata nell’occhio, per esempio, oppure per una distrofia della cornea.

La distrofia della cornea ha spesso una componente familiare. Di solito è rovinata la membrana di Bowman della cornea, ciò fa si che l’epitelio della cornea non sia stabile e si stacchi ripetutamente al minimo trauma, come l’apertura degli occhi nella notte. Il sintomo della cornea graffiata o abrasione corneale è un forte dolore che migliora tenendo l’occhio chiuso.

La terapia consiste nel bendaggio e nel riposo. L’epitelio riscresce da solo nell’arco di un paio di giorni. Fondamentale, per evitare il rischio di infezioni, è fare una visita oculistica. Chi soffre di abrasione della cornea ricorrente o recidivante puo’ effettuare trattamenti specifici come:

  • Chirurgia laser della cornea (PTK)
  • Cheratectomia superficiale con bisturi di diamante (diamond burr polishing).

Ho la cornea graffiata: cosa devo fare?

La cornea graffiata è una condizione molto dolorosa, ma guarisce di solito spontaneamente nell’arco di pochi giorni. La cornea si puo’ graffiare durante il trucco, a seguito di un trauma o per colpa di una lente a contatto o, ripetutamente, nel caso di distrofia della cornea.

Occorre utilizzare un collirio antibiotico per prevenire infezioni della cornea e di solito tenere l’occhio chiuso dà sollievo e velocizza la guarigione. Occorre contattare il proprio oculista per le cure del caso.

Maria Grazia Mazzola, Chiavari (GE)

Votazione: Eccellente
Mia sorella , dopo ripetuti trapianti di cornea tradizionale su entrambi gli occhi, non andati a buon fine a causa di rigetto, non riusciva più a vedere.

Tramite una ricerca su inter... Continua a leggere la testimonianzanet riguardo le nuove tecniche di trapianto di cornea, siamo venuti in contatto con lo studio del dott. Badalà. Dopo diverse visite ed esami approfonditi, il dott. Badalà le propose un trapianto di cornea artificiale (Cheratoprotesi di Boston) che le avrebbe ridato la vista.

Restia ad effettuare nuovi interventi, il dottore l’ha rassicurata e trasmesso fiducia. Il 19/06/2018 si è sottoposta all’ intervento di trapianto di cornea artificiale (Cheratoprotesi di Boston) con anestesia totale. L’intervento, durato due ore circa, non ha presentato problemi, dopo il risveglio dall’ anestesia sentiva solo un lieve dolore, scomparso dopo poche ore.

Lo stesso giorno, nel tardo pomeriggio il dott. Badalà ha sbendato l’occhio ed ha effettuato una visita oculistica, con nostro stupore vedeva già 5/10, potete ben capire l’emozione provata da noi e da mia sorella nel vedere di nuovo e in così breve lasso di tempo dopo l’intervento.

E’ stata dimessa il giorno successivo, tornando ad effettuare una vita normale, tenendo ben presente la necessità di essere estremamente scrupolosi nel seguire le terapie di colliri, e soprattutto non mancare i controlli periodici; con la tranquillità e la sicurezza che il dott. Badala’ sarebbe stato reperibile in qualunque momento. Dopo due giorni dall’ intervento vedeva già 6/10.

Grazie di cuore a tutto lo staff del dottore Badalà e alla sua grande professionalità. Consiglio a tutti questo medico e questo tipo di intervento che per mia sorella è stato fondamentale e risolutivo.