Malattie della Cornea: Cause e Sintomi

La cornea è la parte trasparente dell’occhio posta al davanti della pupilla e dell’iride (la porzione colorata dell’occhio). Le novità sulle malattie e lesioni della cornea, l’intervento di trapianto di cornea, la cornea artificiale, la cheratoprotesi di boston, la chirurgia laser della cornea, e tutte le innovazioni sul trapianto di cornea mini invasivo e artificiale vengono qui descritte dal Dott Badala oculista a Milano, Roma e Catania.

Le lesioni e malattie della cornea quali: la cornea guttata, la distrofia della cornea, l’ulcera alla cornea, il cheratocono, l’abrasione della cornea possono portare alla perdita della trasparenza della cornea.

In questi casi la principale terapia è il trapianto di cornea che permette, sostituendo la cornea malata, di riacquistare la vista. Se si interviene per tempo tuttavia è possibile con una terapia medica scongiurare la necessità del trapianto della cornea.

Quando anche il trapianto della cornea fallisce si può usare la cornea artificiale con l’intervento di cheratoprotesi di Boston. Questo intervento permette oggi di ridare speranza a molti pazienti.

La cornea protegge l’interno dell’occhio dal mondo esterno, un pò come il vetro di un orologio. La cornea è composta da diversi strati; dall’esterno verso l’interno troviamo:

  • l’epitelio,
  • lo stroma,
  • l’endotelio.

Alcune delle malattie della cornea coinvolgono tutta la cornea, altre solo la porzione superficiale oppure solo lo strato più interno chiamato endotelio.

Alcune malattie della cornea hanno una componente genetica ed una associazione familiare, per cui in presenza di familiari affetti è consigliabile fare una visita oculistica per una diagnosi precoce delle malattie della cornea. Questo è per esempio consigliabile davanti alla cornea guttata oppure al cheratocono in cui sono stati identificati dei geni associati alla malattia della cornea. E’ oggi anche possibile effettuare uno screening genetico per queste malattie.

Valentina Moncada, Siracusa

Votazione: Eccellente
Ho eseguito diversi interventi per correggere una miopia molto elevata (impianto di lente fachica, laser ad eccimeri ed intervento di cataratta), successivamente mi venne diagnosticato un edema della cornea e venni opera... Continua a leggere la testimonianzata di trapianto di cornea DSAEK a Messina.
Il problema sembrava risolto, ma a distanza di un anno la cornea trapiantata non funzionava più e persi totalmente la vista all'occhio operato.
Non sapendo più come fare, cerco su internet e trovo informazioni sulle tecniche innovative del Dott. Badala'; lette recensioni di pazienti e ascoltato consigli di oculisti della mia zona, decido di fissare una visita a Catania.

Il Dott. Badala’ mi conferma un nuovo edema della cornea, dovuto al fatto che la cornea trapiantata con la DSAEK non funzionava più, e mi consiglia un secondo trapianto di cornea stavolta con la nuova tecnica DMEK.

Speranzosa di risolvere il problema, ho accettato di fare l’intervento e già dopo 15 giorni riesco a vedere bene!

Sono passati adesso circa sei mesi e col passare del tempo la vista migliora sempre più. Grazie mille al Dott. Badala' che mi continua a seguire con grande professionalità!