Malattie della Cornea: Cause e Sintomi

La cornea è la parte trasparente dell’occhio posta al davanti della pupilla e dell’iride (la porzione colorata dell’occhio). Le novità sulle malattie e lesioni della cornea, l’intervento di trapianto di cornea, la cornea artificiale, la cheratoprotesi di boston, la chirurgia laser della cornea, e tutte le innovazioni sul trapianto di cornea mini invasivo e artificiale vengono qui descritte dal Dott Badala oculista a Milano, Roma e Catania.

Le lesioni e malattie della cornea quali: la cornea guttata, la distrofia della cornea, l’ulcera alla cornea, il cheratocono, l’abrasione della cornea possono portare alla perdita della trasparenza della cornea.

In questi casi la principale terapia è il trapianto di cornea che permette, sostituendo la cornea malata, di riacquistare la vista. Se si interviene per tempo tuttavia è possibile con una terapia medica scongiurare la necessità del trapianto della cornea.

Quando anche il trapianto della cornea fallisce si può usare la cornea artificiale con l’intervento di cheratoprotesi di Boston. Questo intervento permette oggi di ridare speranza a molti pazienti.

La cornea protegge l’interno dell’occhio dal mondo esterno, un pò come il vetro di un orologio. La cornea è composta da diversi strati; dall’esterno verso l’interno troviamo:

  • l’epitelio,
  • lo stroma,
  • l’endotelio.

Alcune delle malattie della cornea coinvolgono tutta la cornea, altre solo la porzione superficiale oppure solo lo strato più interno chiamato endotelio.

Alcune malattie della cornea hanno una componente genetica ed una associazione familiare, per cui in presenza di familiari affetti è consigliabile fare una visita oculistica per una diagnosi precoce delle malattie della cornea. Questo è per esempio consigliabile davanti alla cornea guttata oppure al cheratocono in cui sono stati identificati dei geni associati alla malattia della cornea. E’ oggi anche possibile effettuare uno screening genetico per queste malattie.

Recensione Intervento di Trapianto di Cornea DMEK.

Sergio Micari, Taormina (ME)

Due anni fa mi sono sottoposto al trapianto di cornea DMEK all’ occhio sinistro.
Circa un mese fa ho subìto il trapianto DMEK all’ occhio destro la cui vista era di 4/10.

Ho notato i miglioramenti già in ospeda... Continua a leggere la testimonianzale ma mi sono reso effettivamente conto di quanto la mia qualità della vista fosse migliorata non appena son tornato a casa.

Ho visto finalmente i colori vivi, prima mi sembrava di vivere nell’ epoca dell’analogico con i colori sbiaditi.

Oggi è finalmente come se fossi passato al digitale e al controllo post operatorio dopo appena una settimana la mia vista era 10/10.

Al contrario di quanto si possa pensare, non ho sentito alcun dolore né durante né dopo l’operazione. Ho ripreso la mia vita di sempre quasi subito, già dopo 3 settimane ero a lavoro, seguendo  le precauzioni che il dottore mi aveva dato.

Consiglierei vivamente questo intervento perché cambia la vita, anche solo per il fatto di vedere i colori come sono in natura senza più la sofferenza della nebbia.

Guarda il video con la testimonianza del sign. Sergio Micari