Cornea Guttata

La cornea guttata è una malattia della cornea spesso familiare in cui la cornea perde la sua trasparenza con il tempo. Solitamente più componenti di una famiglia presentano questa patologia. Nella cornea guttata lo strato interno della cornea chiamato endotelio è rovinato come se fosse stato martellato e si osservano aree di endotelio sano e aree rovinate.

Nella cornea guttata i sintomi si manifestano di solito nell’età adulta quando ci si accorge di una variabilità della vista. Di solito è peggiore al risveglio e migliore la sera. Altri sintomi della cornea guttata possono essere un fastidio e visione di aloni intorno alle luci, in fase avanzata si può anche avere senso di corpo estraneo o dolore.

L’endotelio rovinato fa si che la cornea non sia più impermeabile. Cosi nella cornea guttata la cornea aumenta di spessore perche si riempie di acqua che viene dall’interno dell’occhio. Si può assistere anche alla formazione di bolle sulla cornea (cheratopatia bollosa). Utile l’esecuzione di una pachimetria corneale cioè della misurazione dello spessore della cornea per monitorare lo stato della cornea guttata e dell’edema della cornea.

All’inizio si può trattare con una terapia medica con agenti iperosmotici che tirano via l’acqua in eccesso dalla cornea e permettono di migliorare la vista anche se solo transitoriamente.

Più avanti è utile la sostituzione dell’endotelio rovinato mediante un trapianto di endotelio corneale con la tecnica DMEK o DSAEK.

Vittoria Monza, Milano

Votazione: Eccellente
Dopo un trapianto di cornea non andato a buon fine mi venne dato per perso l’occhio destro. Incontrai allora il dott. Badala', che mi prospettò come un trapianto di cornea artificiale (Cheratoprotesi di Boston) mi avr... Continua a leggere la testimonianzaebbe ridato la vista.
Non ho avuto dubbi, nel dicembre 2011 mi sono sottoposta all’intervento. Durante l’operazione in anestesia locale , non ho sentito nessun dolore. Me ne sono subito tornata a casa alla fine dell’intervento tranquilla per la sicurezza che il dott. Badala' sarebbe stato reperibile in qualunque momento.

Il post operatorio non ha presentato problemi. Ho ripreso subito la mia vita con qualche riguardo (all’epoca avevo 69 anni) felice di avere ripreso la vista da un occhio che avevo dato per perso.

La cosa da tenere ben presente è la necessità di essere estremamente scrupolosi nel seguire le terapie di colliri, e soprattutto non mancare i controlli periodici.

Il dott. Badala' dal canto suo è estremamente disponibile. Con la sua assistenza non ci si sente mai lasciati soli! È questo per un paziente è fondamentale.... E anche di questo gli sono molto grata.