Lenti a Contatto: Infezioni, Infiammazioni e altri Rischi

I portatori di lenti a contatto, trascurando le norme igieniche di base, si espongono a gravi rischi.

Il “Centers for Disease Control and Prevention” (CDC) negli Stati Uniti – la massima autorità in tema di prevenzione e sicurezza per la salute  –  ha di recente evidenziato come la maggior parte delle persone che indossa lenti a contatto ha comportamenti pericolosi per la salute degli occhi.

L’82% delle persone esaminate in un recente studio indossa le lenti a contatto più a lungo di quanto raccomandato. Nel frattempo, metà delle persone intervistate ha dichiarato di andare a dormire con le lenti. Già solo questo comportamento può far aumentare di cinque volte il rischio di infezioni oculari.

“Stiamo scoprendo che molti dei portatori di lenti a contatto non hanno le idee chiare su come indossarle correttamente e su come avere cura delle proprie lenti” hanno dichiarato i medici del CDC.

Purtroppo, coloro che fanno la doccia o che nuotano in piscina con le lenti a contatto rischiano anche di diventare ciechi.

Federico Badalà, ad un recente dibattito sull’argomento ha evidenziato come “ Soprattutto nei mesi estivi per il caldo e le mutate abitudini di vita il rischio di infezioni da lenti a contatto è maggiore. Un serio rischio è rappresentato dall’Acanthamoeba, un parassita che si trova nelle sorgenti d’acqua. Le lenti a contatto non dovrebbero essere indossate mentre si fa la doccia o si nuota in piscina e in particolar modo, non devono assolutamente essere immerse in acqua”.

“Il parassita può riuscire ad entrare nell’occhio e, se non trattato rapidamente e in modo efficace, ciò può portare alla cecità.”

La tipologia di lenti a contatto più sicura da indossare è quella giornaliera “usa e getta” poiché, in questo modo, si ha un rischio minore di contrarre infezioni perché le lenti vengono cestinate dopo l’uso e non riutilizzate più.”

“E’ fondamentale tenere sempre chiuso il coperchio del contenitore per evitare che i batteri entrino nella soluzione e lasciare le lenti ammollo per una notte – non soltanto per un paio d’ore. Ciò ha lo scopo di garantire che tutti i batteri vengano uccisi. E’ molto importante, per coloro che portano le lenti a contatto, non dormire indossandole, a meno che esse siano state progettate per questo scopo, e non usarle eccessivamente.”

La lente a contatto inoltre appoggiandosi sulla cornea riduce la quantità di ossigeno che raggiunge la cornea stessa. Per questo motivo dopo un uso eccessivo delle lenti a contatto si formano vasi sanguigni alla periferia della cornea che cercano di sopperire alla mancanza di ossigeno ma tuttavia predispongono l’occhio a infiammazioni ricorrenti.

Secondo il CDC, i portatori di lenti a contatto possono prevenire le infezioni oculari seguendo sette semplici regole:

  • Lavare le mani con acqua e sapone e asciugarle prima di toccare le lentiPULIZIA LENTI A CONTATTO
  • Togliere le lenti prima di andare a dormire, fare la doccia o nuotare
  • Strofinare e risciacquare le lenti a contatto con la soluzione disinfettante ogni volta che le lenti vengono rimosse
  • Strofinare e risciacquare il contenitore con la soluzione delle lenti a contatto, asciugarlo con un fazzoletto pulito e conservarlo a testa in giù con il tappo dopo ogni utilizzo
  • Sostituire il contenitore delle lenti a contatto almeno una volta ogni tre mesi
  • Evitare di aggiungere la soluzione nuova a quella vecchia nel contenitore delle lenti a contatto
  • Portare con sé un paio di occhiali di riserva nel caso in cui ci fosse il bisogno di togliere le lenti a contatto.

Chiunque usi regolarmente le lenti a contatto è opportuno faccia delle regolari visite oculistiche per capire se le lenti siano indossate correttamente oppure stiano creando problemi di salute agli occhi.