Mattia Paderi, Lotzorai (Og)
Votazione: Eccellente

Sono affetto da Cheratocono da circa dodici anni.  Ho sempre utilizzato delle lenti a contatto rigide, che mi permettevano di vedere causandomi tuttavia grande fastidio e dolore.
Ho tentato di bloccare la patologia con il “Cross-linking” ma, essendo arrivata ad un livello avanzato, tale intervento non ha funzionato. Ho continuato quindi a utilizzare le lenti a contatto rigide, che riuscivo a sopportare al massimo quattro ore al giorno.
Le testimonianze riguardanti il cheratocono trovate sul sito del Dott. Badalà mi hanno spinto a contattare il suo centro per fissare una visita.

Durante la visita oculistica l’unica possibilità che mi si è stata prospettata è stata il Trapianto di Cornea con la tecnica DALK. Dopo tre mesi sono stato operato all’ occhio sinistro.

Il giorno seguente al risveglio ho accusato qualche dolore abbastanza sopportabile e nei giorni successivi qualche leggero fastidio ma, lo stesso pomeriggio dell’intervento, potevo vedere le prime quattro righe del tabellone (4/10) perfettamente e senza occhiali.

Successivamente la mia vista ha subito un regresso per poi migliorare molto lentamente nei mesi seguenti, all’ incirca di un grado ogni mese e mezzo.

Dopo un anno e quattro mesi, con l’utilizzo degli occhiali, riesco a vedere dai 9 ai 10/10 dall’ occhio operato e fra qualche mese verrò sottoposto al secondo trapianto di cornea all’ occhio destro.

Ringrazio di cuore il Dott. Federico Badalà che mi ha restituito la vista.