Malattie della cornea: Testimonianze

Rosaclara Pagani, Torino

Votazione: Eccellente
Nel 2006 ho scoperto di avere già la cornea guttata (Distrofia di Fuchs ). Vedevo sempre più annebbiato e l'unica soluzione prospettatami da diversi oculisti era il trapianto di cornea, ma tutti dicevano che era una co... Continua a leggere la testimonianzasa da fare forse tra tanti anni; intanto io ci vedevo sempre di meno ed ero circondata tutto il giorno da una nebbia terribile.
Poi ,dato che io non mi rassegno mai, ho fatto delle ricerche su internet ed ho scoperto il dottor Badalà. Ho subito preso un appuntamento e con gioia ho appreso da lui che mi avrebbe operata con la nuova tecnica DMEK. Una tecnica innovativa e molto meno invasiva del trapianto tradizionale.

La degenza è brevissima, si torna a casa il giorno dopo, l'unica cosa è che si deve rimanere a letto orizzontali per 24 ore e poi bisogna alternare il letto allo stare in piedi per qualche giorno, un piccolissimo sacrificio in confronto al risultato !

Mi sono operata il 15/06/2016 ed è andato tutto benissimo !

Non il più piccolo dolore, la nebbia è scomparsa dall'occhio sinistro e sono strafelice, già una settimana dopo al controllo vedevo molto meglio di prima e addirittura meglio dell’altro occhio non operato, so che dovrò aspettare un bel po' di tempo, ma non vedo l'ora di operare anche l’occhio destro.

Grazie dr. Badalà mi sento rinata!

Luca Bruscino, Livorno

Votazione: Eccellente
A metà marzo di quest'anno mia figlia, che ha 9 anni, si è operata all'occhio sinistro per un dermoide che aveva sin dalla nascita.
Il Dott. Badalà l'ha accolta con molta gentilezza ed empatia, mettendola subito... Continua a leggere la testimonianza a suo agio.
Mia moglie era molto preoccupata perché il dermoide era cresciuto negli ultimi mesi e aveva paura che compromettesse la sua vista. Il Dott. Badalà ci ha invece subito rassicurati dicendoci che l' intervento sarebbe stato, non solo possibile, ma anche relativamente semplice.

In effetti tutto è andato per il meglio; il dermoide è stato rimosso con successo e l' occhio nell'arco di un mese e mezzo ha riacquistato un aspetto normale.

Adesso non si direbbe nemmeno che mia figlia sia stata operata. Siamo pienamente soddisfatti sul lato funzionale ed estetico!

Siamo molto grati al Dott. Badalà e alla sua equipe per la professionalità e la cortesia che ci hanno dimostrato in questo percorso.

Valentina Moncada, Siracusa

Votazione: Eccellente
Ho eseguito diversi interventi per correggere una miopia molto elevata (impianto di lente fachica, laser ad eccimeri ed intervento di cataratta), successivamente mi venne diagnosticato un edema della cornea e venni opera... Continua a leggere la testimonianzata di trapianto di cornea DSAEK a Messina.
Il problema sembrava risolto, ma a distanza di un anno la cornea trapiantata non funzionava più e persi totalmente la vista all'occhio operato.
Non sapendo più come fare, cerco su internet e trovo informazioni sulle tecniche innovative del Dott. Badala'; lette recensioni di pazienti e ascoltato consigli di oculisti della mia zona, decido di fissare una visita a Catania.

Il Dott. Badala’ mi conferma un nuovo edema della cornea, dovuto al fatto che la cornea trapiantata con la DSAEK non funzionava più, e mi consiglia un secondo trapianto di cornea stavolta con la nuova tecnica DMEK.

Speranzosa di risolvere il problema, ho accettato di fare l’intervento e già dopo 15 giorni riesco a vedere bene!

Sono passati adesso circa sei mesi e col passare del tempo la vista migliora sempre più. Grazie mille al Dott. Badala' che mi continua a seguire con grande professionalità!

Pierina Porro, Pavia

Votazione: Eccellente
Da alcuni anni mi ero accorta che una nebbiolina mi offuscava progressivamente la vista; scoprii in questo modo che ero affetta da Distrofia di Fuchs (cornea guttata) ad entrambi gli occhi.
Con gli anni la vista è pegg... Continua a leggere la testimonianzaiorata e mi sono ritrovata di fronte all'unica soluzione possibile: il trapianto della cornea.
Dopo l’iniziale sconcerto, mi lasciai persuadere a sottopormi all'intervento.
Fu così che conobbi il Dott. Badalà, il quale mi fornì ulteriori spiegazioni riguardo alla nuova tecnica DMEK e, soprattutto, mi ispirò fiducia.

L’intervento si svolse in anestesia locale e non avvertii nessun dolore né durante né dopo l’operazione, solo un leggero fastidio nei giorni seguenti come di un corpuscolo estraneo.
L’unica vera “penitenza” fu quella di restare supina nel letto per 48 ore per permettere alle cellule trapiantate di potersi fissare.
Ne è valsa veramente la pena!

Nel giro di una settimana incominciai a vedere sempre più chiaramente fino a riscoprire - con profonda gioia - la vivacità e la brillantezza dei colori, che non ricordavo più da tanto tempo.

Sono molto grata al Dott. Badalà per avermi dato la gioia di ritornare a vedere limpidamente.
Gli sono grata per la sua alta professionalità, ma anche per la gentilezza e l’umanità con cui mi ha curata.

Sanna Serenella, Serrenti (VS)

Votazione: Eccellente
Nel 2005 dopo anni di molteplici visite ed esami arriva la diagnosi di Distrofia Corneale o Cornea Guttata e, con il viso triste i dottori, mi comunicano che le cellule nella cornea stavano sparendo e col tempo sarei rim... Continua a leggere la testimonianzaasta cieca.
Cerco altri specialisti in Sardegna, in Italia e in Spagna, ma la risposta è sempre la stessa. Un giorno mio marito mi urla di non darmi per vinta e di cercare in internet. Vado al computer è scrivo: “Bravi specialisti in distrofia corneale”. Mi appare il nome del Dott. Federico Badalà e decido di prenotare la visita per il 10 Marzo 2015.

Conosco personalmente il Dott. Badalà che mi rassicura e con pazienza e parole semplici mi spiega una nuova tecnica di trapianto di cornea chiamata DMEK. Mi racconta passo per passo l'intervento e sopratutto mi dice che non diventerò cieca.
Non sapevo se piangere o ridere!

Ho eseguito l'intervento il 14 Maggio 2015. Già dopo un mese ho rivisto finalmente i colori nitidi e ad ogni controllo (l'ultimo il 26 Gennaio 2016) ricevo solo notizie positive.

Ringrazio di cuore Dott. Badalà Federico, per avermi dato la speranza e sopratutto la Vista.
Grazie!

Francesca Cassa, Montichiari (BS)

Votazione: Eccellente
Il virus Herpes mi ha creato una cicatrice corneale molti anni fa. Nel tempo si sono alternati periodi di "quiete" a recidive più o meno gravi (compresa una ulcera corneale). La mia capacità visiva è pian piano peggio... Continua a leggere la testimonianzarata fino a circa 1/10.
La maggior parte degli oculisti che avevo consultato sconsigliava il trapianto di cornea perforante. Poi ho letto su internet della tecnica del trapianto lamellare.
Il primo consulto (4 anni fa presso un altro centro medico) mi ha lasciato con alcuni timori.

In seguito il peggioramento e le difficoltà nello svolgere alcune semplici attività con un occhio solo (ad esempio guidare) mi hanno spinto a cercare di nuovo. Trovato il nominativo del dott. Badalà, ho prenotato una visita.

Dopo gli esami preliminari mi ha descritto la situazione, mi ha rassicurato (sono una persona piuttosto ansiosa!), mi ha proposto l'intervento, spiegando vantaggi, rischi e prospettive e ho deciso di sottopormi all’intervento, che è stato eseguito in anestesia totale.

L’operazione è riuscita, senza dolore o problemi post operatori particolari (neanche legati all’anestesia). Già dopo poche ore mi sono alzata, la sera stessa dell’intervento mi hanno tolto la benda ed avevo già guadagnato 1/10, che emozione!
Il giorno successivo sono stata dimessa e sono rientrata a casa in treno.

La mia vita quotidiana è ripresa subito, con qualche giorno di riposo e con le attenzioni del caso.

Ora sto seguendo in modo rigoroso le cure (sono passati circa sei mesi dall’intervento), ma non ho avuto difficoltà e problemi particolari (solo qualche fastidio legato al sole ed alla calura estiva).

L’occhio sta pian piano migliorando, qualcuno mi chiede addirittura cosa è successo poiché il colore è tornato uguale all’altro (prima l’opacità era così evidente che i due occhi sembravano di colore diverso!) e ad ogni visita di controllo il visus guadagna qualche punto (dopo sei mesi vedo 7/10 contro 1/10 prima dell’intervento).

Ringrazio il Dott. Badalà per avermi guidato verso questa decisione con la serenità di cui io e la mia famiglia avevamo bisogno, e per come mi continua ad accompagnare nel decorso post-trapianto.

Vittoria Monza, Milano

Votazione: Eccellente
Dopo un trapianto di cornea non andato a buon fine mi venne dato per perso l’occhio destro. Incontrai allora il dott. Badala', che mi prospettò come un trapianto di cornea artificiale (Cheratoprotesi di Boston) mi avr... Continua a leggere la testimonianzaebbe ridato la vista.
Non ho avuto dubbi, nel dicembre 2011 mi sono sottoposta all’intervento. Durante l’operazione in anestesia locale , non ho sentito nessun dolore. Me ne sono subito tornata a casa alla fine dell’intervento tranquilla per la sicurezza che il dott. Badala' sarebbe stato reperibile in qualunque momento.

Il post operatorio non ha presentato problemi. Ho ripreso subito la mia vita con qualche riguardo (all’epoca avevo 69 anni) felice di avere ripreso la vista da un occhio che avevo dato per perso.

La cosa da tenere ben presente è la necessità di essere estremamente scrupolosi nel seguire le terapie di colliri, e soprattutto non mancare i controlli periodici.

Il dott. Badala' dal canto suo è estremamente disponibile. Con la sua assistenza non ci si sente mai lasciati soli! È questo per un paziente è fondamentale.... E anche di questo gli sono molto grata.

Stanislao Porrini, Morro D'Oro (TE)

Votazione: Eccellente
A seguito di due trapianti di cellule staminali (linfoma Non Hodgkin) ho avuto un rigetto, prima cutaneo e poi agli occhi, con ulcerazione della cornea in ambedue gli occhi e perforazione della cornea all'occhio sinistro... Continua a leggere la testimonianza.
Dopo aver effettuato 14 interventi chirurgici presso altre strutture ed aver contattato 8 professori a livello nazionale, avevo perso le speranze in quanto tutti si rifiutavano di intervenire, data la gravità del problema (1/20 all'occhio destro, nulla al sinistro: ero quasi cieco!).

L'unica a pronunciarsi fu una cara dottoressa che mi indicò il Dott. Federico Badala', il quale avrebbe potuto intervenire con la Cheratoprotesi di Boston, per lei unica possibilità per recuperare qualche decimo.

Dopo avermi visitato il Dott. Badala' mi propose di fare un trapianto di cornea.

Ho effettuato il trapianto il 4 dicembre 2014, a Milano e sono stato seguito dal Dott. Badala' e la sua fantastica equipe.
Dopo 3 ore e mezza di intervento in anestesia totale, è stato come se nulla fosse successo: nessun dolore agli occhi, nessun fastidio dovuto all'anestesia.

Alla clinica e al lavoro svolto do il massimo dei voti! Mi hanno dimesso dopo solo 1 notte e non accusavo alcun problema!

Dopo l'intervento, per una decina di giorni ho fatto controlli più ravvicinati, poi ogni 15 giorni, poi 1 volta al mese.

Attualmente, in attesa di togliere i punti e riaprire le palpebre, seguo la terapia indicata dal Dott. Badala' e riesco a intravedere la luce dalla fessura lasciata per la medicazione!

Per me è un grande progresso e ringrazio l'unico che si è preso carico di questo delicatissimo problema. Oltre ad essere un eccellente medico, il Dott. Badala' è una persona con la quale si può parlare liberamente, come si parla tra amici, mi ha fatto sentire a casa e si è sempre dimostrato disponibile per ogni chiarimento.

Gianna Lo Castro, Lentini (SR)

Votazione: Eccellente
Qualche anno fa scopro di essere affetta da una patologia abbastanza rara, "la distrofia di Fuchs", che colpisce la cornea.
Ero già in ipovisione; non distinguevo i margini della strada, i bordi di contrasto e la mia "... Continua a leggere la testimonianzanebbia visiva" personale si faceva sempre più densa non facendomi distinguere le cose. Avevo grosse difficoltà anche a guardare la TV.
Mi sentivo già un' ipovedente e pensavo come avrei potuto affrontare questo mio nuovo "status", abituandomi all' offuscamento generale.

Cerco...,cerco..,e trovo uno specialista che adotta un sistema di trapianto dell' endotelio corneale all'avanguardia, rispetto agli altri: la DMEK. Messa alle strette dalla gravità della mia visione, supero gli ostacoli di natura etica che pone un trapianto e mi affido a lui: il Dott. BADALA', che mi opera.

Certo qualche difficoltà l'ho affrontata come stare supina quasi immobile x 48 h circa, ecc, ma ne è valsa la pena. Adesso tutto è un ricordo!

Ho cominciato a vedere da subito: tutto era chiaro! Distinguevo anche le figure della TV! Tornando a casa, ho rivisto la mia gattina coi suoi veri colori in contrasto: bianco e nero, e non più grigio sfumato come prima dell'intervento!! Quindi?!!...Grazie Dott. Badalà!
Piero Banna

Piero Banna, Catania

Votazione: Eccellente
Ho affrontato con esitazione ma anche come ineluttabile un intervento di trapianto di cornea nell’occhio destro l'anno scorso nel mese di febbraio.
Eseguito dal Dott. Federico Badalà, dopo una serie di consulenze con... Continua a leggere la testimonianza altri specialisti in Sicilia che ponevano in dubbio l'indicazione o che, pur condividendolo, non lo praticavano personalmente.
Mi trovavo ormai in una situazione di grave disagio perché l'occhio malato, oltre ad avere raggiunto addirittura solo 1/10 di visus, interferiva negativamente con l'altro occhio meglio funzionante determinando gravi fastidi nella visione binoculare financo nello svolgimento delle quotidiane attività, compresa la guida dell'auto.

Giovane catanese con esperienza maturata in USA, mi ha ispirato fiducia e mi sono affidato..."Tanto -mi dicevo- sono ormai all'ultima spiaggia...Anche se l'intervento non dovesse andare bene pazienza! Così quest'occhio mi dà solo fastidi...” Al punto che, in occasione di una visita, chiesi provocatoriamente al Dott. Badalà, se fosse utile e necessario eliminarlo!...

Tutte le visite prima e dopo l'intervento si sono svolte nello studio di Catania, facilitando notevolmente il rapporto e l'accessibilità per chi, come me, abita in Sicilia.

L'intervento di trapianto con una modernissima tecnica (DMEK) si è svolto a Milano presso una struttura privata convenzionata con il SSN, posta al centro della città, molto elegante accogliente, ricca di attrezzature supertecnologiche., dove non ho pagato neppure un euro...
L'intervento chirurgico si è svolto in anestesia generale senza complicanze... L'unico vero fastidio, comunque relativo ed accettabile ed abbondantemente spiegato dal Dott. Badalà, è stato che nelle prime ventiquattr'ore ho dovuto mantenere, stando supino a letto, il capo in posizione fissa per evitare il rischio che si potesse spostare la piccola bolla d'aria che era stata lasciata internamente per facilitare l'adesione della cornea trapiantata. Solo piccoli movimenti consentiti ogni mezz’ora e successivamente -dall'indomani dell'intervento- graduale ripresa di tutti gli spostamenti, compresa la discesa dal letto e la deambulazione.

E comunque il tempo del ricovero è passato velocemente, sostenuto ed incoraggiato dal gentilissimo personale di assistenza e dai frequentissimi incontri con il Dott. Badalà, sempre molto cordiale e preciso con la chiarezza di risposte sicure e decise, segno di grande esperienza e convinzione professionale ed umana.

Nessun bendaggio occlusivo e progressiva ripresa della visione nell'occhio operato. Già a distanza di due mesi il visus era arrivato a 5/10, pari a quello dell’occhio controlaterale. Ad agosto, dopo sei mesi dall'intervento il visus è arrivato addirittura a 8/10 ed ormai ho una visione chiara e nitida di gran lunga superiore rispetto all'altro occhio.

Quando sono andato a commissionare il nuovo paio di occhiali, il mio amico ottico, tedesco molto noto a Catania, ha esclamato "Non ci posso credere...è un miracolo!...Come si chiama questo chirurgo che ti ha fatto un OCCHIO NUOVO!...Digli bravo da parte mia!..."

Insomma, ho vissuto e continuo a vivere un'esperienza straordinaria e sono particolarmente contento e grato al Dott. Badalà per la sua alta professionalità e ricca umanità. Un catanese, giovane e brillante, che va in USA a studiare e formarsi e torna in Italia, nella sua Sicilia, per dare risposte qualificate e di altissimo livello nel grigio panorama della sanità siciliana.

Ero e sono convinto che l’intervento di trapianto di cornea è complesso e necessita, oltre ad attrezzature di alta tecnologia, di grande esperienza professionale, quando un intervento come questo appare semplice e quasi routinario significa che il chirurgo che l’effettua è veramente bravo!

Grazie caro Dott. Badalà! Non nascondo che sto pensando seriamente di chiederle di farmi l'intervento anche nell'altro occhio...
Un cordiale abbraccio da un affezionato paziente