Trapianto di Cornea Lamellare Anteriore o DALK

L’ultima novità nel trapianto di cornea per cheratocono è il trapianto di cornea lamellare anteriore (DALK). Il trapianto di cornea lamellare anteriore (DALK) consiste nella sostituzione della porzione anteriore del tessuto corneale (stroma). Questo tipo di trapianto di cornea è indicato nei casi di:

  • cheratocono (per cornee senza danno della membrana di Descemet)
  • cicatrici corneali superficiali in seguito a traumi o infezioni.

Il trapianto di cornea lamellare anteriore può essere eseguito con diverse tecniche. La tecnica più innovativa di trapianto di cornea lamellare anteriore è la tecnica big bubble DALK,in cui con grande perizia tecnica manualmente si separano i vari strati della cornea, altre tecniche prevedono l’uso di un microcheratomo o di un laser ad eccimeri o a femtosecondi.

Tutte le tecniche hanno come scopo la rimozione dello stroma fino all’endotelio in modo da creare un’interfaccia, su cui suturare il lembo trapiantato, il più possibile omogenea per garantire una migliore qualità visiva post-operatoria.

Il vantaggio del trapianto di cornea lamellare (DALK) rispetto al trapianto di cornea tradizionale è che le probabilità di rigetto della cornea sono inferiori essendoinferiore la porzione di tessuto trapiantato.

Il lembo corneale del donatore è suturato secondo le stesse modalità del trapianto di cornea a tutto spessore. Un altro vantaggio del trapianto di cornea lamellare anteriore è che la rimozione della sutura può essere fatta prima con un recupero visivo più veloce quindi rispetto al trapianto di cornea convenzionale.

Questo è particolarmente importante nei pazienti con cheratocono in cui si fa il trapianto di cornea lamellare anteriore, perche sono persone giovani e attive.

Il Dott. Badalà esegue il trapianto di cornea lamellare anteriore con tecnica DALK per la cura del cheratocono a Milano e Catania e tiene corsi su questa innovativa tecnica di trapianto della cornea ai maggiori congressi internazionali.

Giuseppe Blondi, Parma

Votazione: Eccellente
Ho il cheratocono ad entrambi gli occhi da circa 20 anni, quando feci il trapianto di cornea nell’ occhio destro con grossi risultati, nonostante dolori, lacrimazione e difficoltà visiva, durati circa sei mesi.
Dieci... Continua a leggere la testimonianza anni fa sono stato operato con gli anelli intrastomali (Intacs) nell’ occhio sinistro e a tutt’ oggi non ho problemi.
Nell’ occhio destro, dopo il trapianto di cornea, ho eseguito diversi interventi con il laser al fine di correggere il difetto visivo residuo fino a che, nell’ aprile 2015, una mattina mi sono svegliato senza vedere più nulla, solo la luce e le ombre.

A quel punto decisi di cercare su internet e, venuto a conoscenza della carriera del Dott. Badala’, decisi di farmi visitare da lui. Rimasi molto soddisfatto dalla accuratezza diagnostica, dalla professionalità e dalla cura con cui il Dott. Badala’ mi spiegò i vari passaggi dell’intervento di trapianto di cornea che mi propose per risolvere i miei problemi.

Senza esitare decisi di fare un nuovo intervento di trapianto di cornea nell’occhio destro a gennaio 2016.

L’intervento si svolse in anestesia generale e, con mio sommo stupore, mezz’ ora dopo il risveglio post operatorio, tolta la benda potei vedere bene in viso il Dott. Badalà.

Il giorno dopo sono stato dimesso senza benda e sono tornato a casa autonomamente in treno,  sono bastati appena 10 giorni a casa del lavoro, a differenza dei  60 che furono necessari per il primo trapianto.

Dall’intervento sono trascorsi circa due mesi e fin dai primi giorni ho sempre notato un  miglioramento visivo con totale assenza  di dolore.

Concludendo posso dire che navigando su internet ho avuto la fortuna e l’onore di conoscere il Dott. Federico Badalà e la sua equipe e di testare con mano la sua alta professionalità.

Il mio motto nella vita è che non esistono problemi ma soluzioni, basta un pizzico di fortuna per incontrare la persona giusta che te li risolve.