Quando operare con laser la Retinopatia

Il distacco di retina è più frequente nei miopi?

In linea di massima si, la miopia è un fattore di rischio del distacco di retina.La miopia determina un allungamento dell’occhio in senso antero-posteriore.
La retina deve allungarsi per coprire una superficie maggiore e, pertanto, si assottiglia e presenta più facilmente smagliature ed aree deboli. Per lo stesso motivo il distacco del vitreo è più frequente e più precoce.

Nel caso di miopia elevata allora è opportuno fare visite oculistiche periodiche per identificare aree degenerative (cioè aree deboli) nella retina. Queste aree possono essere isolate con uno trattamento laser dalla retina circostante. Il trattamento laser in assenza di aree degenerative è generalmente sconsigliato.

Ho il distacco di vitreo: rischio il distacco di retina?

In linea di massima no.
Il momento più critico è rappresentato dalle prime ore e, in alcuni casi, dai primi giorni dopo il distacco del vitreo; trascorso tale periodo, il rischio di lesioni retiniche degrada rapidamente. Il vitreo tende a staccarsi dalla retina con l’età , semplicemente perché si disidrata oppure nei soggetti miopi perchè viene stirato con l’aumentare delle dimensioni dell’occhio.

Il sintomo più comune del distacco di vitreo è la comparsa di un puntino mobile, descritto anche come un moscerino o una mosca davanti l’occhio.

Vedo come “mosche volanti” è un sintomo pericoloso?

Non sempre.
La presenza di qualche puntino mobile nel campo visivo è un fatto innocuo e molto comune;La comparsa improvvisa di punti e corpi mobili, invece, deve mettere in allarme perché può essere la spia di un distacco del vitreo o di una lesione della retina.

E’ quindi opportuno fare una visita oculistica al più presto davanti alla comparsa di nuovi sintomi o al peggioramento di sintomi pre-esistenti. L’oculista esperto saprà consigliarvi sul da farsi.

Giuseppe Grasso, Catania

Votazione: Eccellente
Problema: Maculopatia, Retinopatia
Soluzione: Vitrectomia
Dopo aver consultato diversi medici, l'anno scorso mi sono rivolto al Dott. Badalà perché avvertivo dei disturbi agli occhi. Già dal primo sguardo il Dott. Badalà si accorse che c'era qualcosa di strano nel mio occhi... Continua a leggere la testimonianzao destro e, dopo una visita accurata e l'esame OCT, mi conferma la presenza di un buco sulla retina, di cui nessun altro medico fino ad ora si era accorto e mi prospetta un intervento di vitrectomia.
Dopo aver consultato altri medici che, pur avendo confermato la diagnosi, mi suggerivano di aspettare, ho deciso, per la fiducia che mi aveva ispirato durante la visita, di affidarmi al Dott. Badalà.

Ho eseguito l'intervento di vitrectomia in anestesia locale circa cinque mesi fa. L'intervento è andato bene e la mia vista è molto migliorata e non vedo più le immagini distorte.

La cosa che mi ha colpito di più è che all'inizio ero talmente abituato a non vedere bene che nemmeno me ne accorgevo, tant'è che mi ero rivolto al Dott. Badalà per il bruciore agli occhi. Grazie alla serietà e precisione del Dott. Badalà oggi mi accorgo di vedere molto meglio.